<img src="https://secure.leadforensics.com/77233.png" alt="" style="display:none;">

Guida al monitoraggio di incendi e gas Hazmat: Prendi il comando della tua risposta

Blackline Safety 09 aprile 2021

Vigili del fuoco in un incendio industriale con G7 EXO area monitor-1Per le squadre dei vigili del fuoco che rispondono a scenari di materiali pericolosi (hazmat), la velocità e la precisione sono essenziali. Gli incidenti hazmat sono situazioni ad alto rischio che richiedono una risposta rapida, un approccio mirato e un'efficace collaborazione tra più giurisdizioni e agenzie per assicurare innanzitutto la sicurezza del personale di risposta e poi ridurre i danni e le perdite.  

Una volta inviate, le squadre di risposta hazmat devono valutare metodicamente la situazione, stabilire un perimetro, determinare se ordinare il rifugio sul posto o l'evacuazione delle comunità potenzialmente colpite, e poi decontaminare l'area il più velocemente possibile, il tutto mantenendo una chiara comunicazione con il centro di comando e le altre agenzie. Lacune nella comunicazione, informazioni errate o mancanti, o ritardi nei tempi di risposta possono portare a conseguenze gravi e potenzialmente pericolose per la vita.  

Per garantire una risposta rapida, sicura ed efficace, la vostra squadra ha bisogno di dati accurati e in tempo reale a portata di mano, e una delle informazioni più critiche proviene probabilmente dai dispositivi di rilevamento dei gas. Vari tipi di dispositivi di monitoraggio e rilevamento dei gas, sia di area che personali, forniscono alle squadre di risposta hazmat un buon quadro dei potenziali pericoli presenti. E con i dati forniti, possono anche migliorare la velocità e l'efficacia della risposta, determinare corsi d'azione appropriati e, infine, salvare vite umane.

AdobeStock_98249043

Tuttavia, il monitoraggio dei gas in scenari hazmat non è privo di sfide, e non tutti gli strumenti di monitoraggio dei gas sono ugualmente efficaci per le situazioni di emergenza. Per esempio, alcuni dispositivi di monitoraggio dei gas richiedono una configurazione complessa, consumando tempo critico in situazioni in cui ogni secondo conta. Nel frattempo, alcuni dispositivi fanno fatica a mantenere la connessione con il centro di comando se c'è qualche interferenza da ostacoli locali, come edifici o infrastrutture. Per questo motivo, la tecnologia che scegliete può fare la differenza tra potenziare o ostacolare la vostra risposta hazmat.

6 considerazioni sul monitoraggio dei gas per aiutarvi a prendere il comando del vostro Hazmat Risposta

Il monitoraggio dei gas e la tecnologia di sicurezza collegata dovrebbero potenziare la vostra risposta antincendio e hazmat e darvi maggiore controllo e visibilità della situazione; tuttavia, una tecnologia inefficace non farà altro che rallentare la vostra squadra. La seguente guida vi aiuterà a selezionare la migliore soluzione di monitoraggio dei gas in modo da poter prendere il comando della vostra risposta hazmat.

1. Velocità e semplicità di distribuzione

Per la strumentazione di risposta hazmat, la velocità di implementazione è critica, poiché pochi minuti possono significare la differenza tra la vita e la morte. Un dispositivo semplice e intuitivo che può essere impostato rapidamente è un must. Scegliete dispositivi portatili per il monitoraggio dei gas che la vostra squadra può facilmente impostare e dimenticare, senza spendere tempo critico per regolare le impostazioni o controllare la connettività. Per esempio, con il monitor di area G7 EXO di Blackline Safetyè sufficiente posizionare l'area monitor dove si desidera, premere la procedura guidata di configurazione e il dispositivo è collegato in pochi minuti.

2. Connettività affidabile ovunque nel mondo 

Garantire che i vostri dispositivi siano sempre connessi e online è fondamentale per mantenere la visibilità in tempo reale in situazioni di hazmat volatili. Mantenere il centro di comando a una distanza di sicurezza è fondamentale per le operazioni di sicurezzae alcune tecnologie limitano tale distanza a ciò che potrebbe diventare non sicuro. Se gli strumenti di monitoraggio e rilevamento operano su reti Mesh o Wi-Fi, le complicazioni con la connettività al centro di comando possono essere aggravate da interferenze (edifici, alberi o topografia). Questi dispositivi hanno anche spesso una portata limitata, il che li rende incapaci di connettersi al centro di comando se si trovano a più di due miglia di distanza. Le reti mesh di solito limitano anche il numero totale di dispositivi che possono essere collegati alla rete allo stesso tempo.

eroe del fuoco

Scegliete invece un dispositivo senza limiti di portata che si connetta automaticamente al cloud con connettività 3G/4G e/o satellitare. La connettività satellitare sarà molto importante nelle aree remote dove la connessione cellulare è limitata o dove esiste la possibilità che i segnali delle cellule vengano "calpestati" dal volume delle chiamate, come negli stadi affollati. Avere più flessibilità e versatilità intrinseca con l'area e i dispositivi personali è fondamentale per un rapido dispiegamento ed essere in grado di affrontare le preoccupazioni a portata di mano. La capacità di "impostare e dimenticare" è una considerazione importante nella selezione delle attrezzature; non si dovrebbe spendere tempo e risorse per trovare le posizioni adeguate per il posizionamento degli strumenti. E i componenti, come i sensori o i pacchetti di sensori, dovrebbero essere intercambiabili tra i dispositivi per una facile sostituzione ovunque sia necessario averli.  

3. Dati e approfondimenti dal vivo 

Avere dati e approfondimenti in tempo reale può fornirvi una maggiore consapevolezza della situazione per monitorare efficacemente gli incidenti hazmat in corso e regolare l'approccio del vostro team come necessario in base alle informazioni in tempo reale. Avere queste informazioni a portata di mano vi darà maggiore fiducia nel prendere decisioni di sicurezza critiche e sensibili al tempo. Per esempio, i dati in tempo reale dai rilevatori di gas possono aiutare a evitare false evacuazioni costose e dirompenti, garantendo al contempo che tutti coloro che hanno bisogno di evacuare possano uscire rapidamente e in sicurezza.

2022-03-15-G7 EXO-Fire Hazmat-men in tutaNon tutti i dispositivi di monitoraggio dei gas forniscono questi vantaggi, e in effetti, molti monitor di gas sul mercato oggi non sono supportati dalla tecnologia necessaria per fornire un'esperienza veramente "live". Per esempio, alcune soluzioni si limitano a fornire schermate a intervalli prestabiliti che possono poi essere condivise con altri team o agenzie, ma non appena i dati vengono inviati, non sono più attuali. Affinché i dati dei dispositivi di sicurezza connessi siano veramente preziosi, i dati DEVONO essere sia disponibile e utilizzabile in tempo reale. Questo significa che i dati dai sensori di monitoraggio del gas devono essere immediatamente visibili in un'interfaccia software intuitiva, come Blackline Live, che mostra chiaramente la posizione esatta e lo stato di ogni dispositivo lungo il perimetro dell'incidente o indossato dal primo soccorritore. L'integrazione senza soluzione di continuità con il vostro centro operativo di emergenza (EOC) è anche un must.

È fondamentale che i dati e gli approfondimenti in tempo reale possano essere condivisi con altre agenzie per garantire una comunicazione chiara e una risposta hazmat coordinata basata sulle stesse informazioni condivise. Con Blackline Live, il comandante dell'incidente può condividere l'accesso ai rapporti in tempo reale e aggiornare simultaneamente più gruppi senza togliere tempo e attenzione alla situazione stessa.

4. Rilevamento LEL migliorato

preparare

Il sensore di gas combustibile (LEL) utilizzato dalla maggior parte dei rilevatori di gas portatili e dei monitor di area sul mercato ha un tallone d'Achille: può essere "avvelenato" dall'esposizione a vapori di silicone da contaminanti come i comuni detergenti o lubrificanti (ad esempio WD-40). Questo causa danni permanenti e li rende incapaci di rilevare gas infiammabili nella zona.

Il dispositivo può mostrare che non viene rilevato alcun gas, anche quando un gas esplosivo è effettivamente presente. Blackline's G7 EXO area monitor è l'unico monitor di area sul mercato che offre il rivoluzionario sensore MPS TrueLEL per combustibili che è completamente immune ai vapori di silicone.

Il sensore MPS rileva anche H2 e acetilene, cosa che un sensore NDIR non può fare. Inoltre, grazie alla maggiore precisione del sensore MPS per più gas infiammabili, rispetto agli altri sensori che possono rilevare con precisione solo il gas esplosivo con cui sono stati calibrati, i falsi allarmi e le successive evacuazioni sono notevolmente ridotti - risparmiando tempo e risorse preziose. 

LEGGI TUTTO: IL SENSORE MPS: IL PRIMO SENSORE DI GAS INFIAMMABILE SU CUI PUOI CONTARE

5. Analisi retrospettiva 

Mentre i dati in tempo reale consentono un migliore processo decisionale e una risposta più rapida durante l'incidente, l'analisi retrospettiva può aiutare a identificare le aree di miglioramento e aumentare l'efficacia delle risposte del team agli incidenti futuri. Cercate una soluzione di sicurezza connessa che fornisca una robusta interfaccia di analisi e reporting che può essere personalizzata per fornire esattamente le informazioni di cui avete bisogno.

Una soluzione come questa spesso va oltre il semplice monitoraggio dei gas. Per esempio, Blackline Safetycombina il monitoraggio dei gas combustibili con dispositivi di monitoraggio personale per creare una rete di sicurezza completa e connessa. Ogni membro della squadra indossa un dispositivo di monitoraggio personale che traccia la sua posizione in tempo reale e può rilevare automaticamente se il membro della squadra è caduto e ha bisogno di aiuto, oppure, un soccorritore può attivare un allarme SOS per notificare agli altri che hanno bisogno di assistenza. Questo protegge la sicurezza di ogni membro della squadra di risposta anche se è separato dal resto della squadra.

Inoltre, i dati sulla posizione dei membri della squadra possono aiutare il centro di comando a capire meglio dove si trovano le risorse e come posizionare e mobilitare al meglio i membri della squadra per tutta la durata dell'incidente. Una volta completata la risposta, i dati sulla posizione dei membri della squadra possono essere analizzati insieme ai dati di monitoraggio dei gas per identificare le inefficienze e definire strategie chiare e basate sui dati per migliorare le future risposte hazmat.

iStock-140217121_firefighters

6. Lunga durata della batteria

Spesso possono essere necessarie almeno 24-48 ore per portare un incidente alla completa risoluzione e decontaminare completamente l'area. Il monitoraggio dei gas deve continuare a fornire dati in tempo reale durante l'intera risposta per proteggere la sicurezza delle squadre di intervento e della comunità locale. Tuttavia, molti rilevatori di gas forniscono solo 16-20 ore di durata della batteria durante l'uso continuo (anche meno in condizioni di freddo). Per questo motivo, i vigili del fuoco e le squadre hazmat spesso ordinano e trasportano il doppio del numero di rilevatori di gas necessari, in modo da poter scambiare i dispositivi una volta che la batteria del primo dispositivo è morta.

Sfortunatamente, mantenere un inventario extra a portata di mano significa spendere il doppio dei soldi e dedicare il doppio dello spazio nel vostro veicolo di risposta hazmat per ospitare i rilevatori di gas extra. Inoltre, la squadra di risposta deve sottrarre tempo prezioso e attenzione dalla gestione della situazione per controllare le batterie e scambiare i dispositivi quando perdono potenza. Questo problema è ulteriormente aggravato in condizioni di freddo, poiché le batterie si scaricano ancora più velocemente alle basse temperature, in particolare sotto i -4°F (-20°C). La squadra dovrà anche ricordarsi di cambiare le batterie e/o caricare i dispositivi dopo ogni incidente.

Invece, cercate un dispositivo che abbia una durata della batteria che può essere misurata in giorni (o settimane), non in ore. Per esempio, il G7 EXO fornisce 100 giorni di autonomia continua con una cartuccia a quattro gas, compresa la connettività continua al cloud. Il dispositivo può essere lasciato per mesi senza sprecare tempo prezioso per cambiare le batterie e durerà per l'intero incidente indipendentemente dalle condizioni meteorologiche.

Conclusione   

Avere i giusti rilevatori di gas portatili e la giusta tecnologia di monitoraggio dell'area per la risposta agli incendi e all'hazmat darà alle vostre squadre una visione e una visibilità preziose su scenari in rapida evoluzione, consentirà alle vostre squadre di prendere rapidamente le decisioni giuste e proteggerà la sicurezza della vostra squadra di risposta e della comunità locale.

Contattate Blackline Safety oggi stesso per parlare con uno dei nostri consulenti delle soluzioni di sicurezza connesse per il fuoco e l'hazmat.

MAGGIORI INFORMAZIONI - Prendi il comando della tua risposta al fuoco e ai materiali pericolosi


RISORSE AGGIUNTIVE

Articolo del blog: Guida al monitoraggio di incendi e gas Hazmat: Prendi il comando della tua risposta


Serie di risposta al fuoco e Hazmat

La preparazione è più che fondamentale, è vitale. (1 di 3)

Prendi il comando in modo sicuro, da qualsiasi luogo. (2 di 3)

La sicurezza connessa permette l'analisi retrospettiva dopo un incidente. (3 di 3)

 

LEGGI TUTTO: MANTENERE I LAVORATORI AL SICURO CON UN ACCURATO RILEVAMENTO DI GAS COMBUSTIBILI

>MPSWhitePaper-2

 

LEGGI IL NOSTRO WHITE PAPER:
Gas combustibile e la sua rilevazione

 

Miniatura_LEL-MPS_Sensor_One-Sheeter-1

 

LEGGI TUTTO:
Sensore MPS e foglio informativo sui gas combustibili

 

Messaggi del blog correlati