Il gas NH3 e il suo sensore

Introduzione all'ammoniaca

L'ammoniaca è un composto chimico con formula chimica NH3, per cui la molecola di ammoniaca è costituita da un atomo di azoto e tre atomi di idrogeno. È un gas incolore, ma è facilmente identificabile dall'odore, in quanto ha un odore pungente. Il gas ammoniaca si trova comunemente nella produzione di fertilizzanti e refrigeranti, ma è probabile che se ne senta l'odore molto prima che sia dannoso per noi. Il grado di pericolosità del gas ammoniaca varia notevolmente a seconda della quantità presente e del tempo di esposizione. 

Caratteristiche del gas

  • Incolore
  • Stato del gas
  • Compresso
  • Tossico
  • Infiammabile
  • Corrosivo
  • Più leggero dell'aria
  • Solubile in acqua
  • Esplosivo (ad alte concentrazioni e in spazi confinati)
  • Odore pungente e soffocante
  • Può decomporsi ad alte temperature formando idrogeno gassoso molto infiammabile.
  • ALTRI NOMI: ammoniaca anidra, ammoniaca, azoto, nitruro di idrogeno.
  • CAS 7664-41-7
icona ghs infiammabile - esempi includono ossidi di azoto, soluzioni concentrate di ammoniaca, ammoniaca anidra
icona ghs tossica - gli esempi includono l'acido nitrico che può dissolvere i metalli alcalini e causare danni alle vie respiratorie dei lavoratori insieme al cloruro di ammonio
icona-ghs-gas compresso
GHS corrosivi WHMIS - esempi: acidi solforici e nitrici, compreso l'idrossido di ammonio.

Rischi e fonti industriali di NH3

  • Aziende agricole: L'ammoniaca prodotta dai cumuli di compost nelle fattorie di funghi può generare gas di ammoniaca. Anche le fosse per il letame e gli spazi chiusi o confinati in cui vengono tenuti gli animali da allevamento possono contenere gas di ammoniaca.
  • Sistemi di refrigerazione: Le piste di pattinaggio e gli impianti di produzione del ghiaccio utilizzano ammoniaca liquida. Se perde, diventa un gas.
  • Fertilizzanti e detergenti: L'ammoniaca liquida viene spesso diluita e combinata con altri prodotti chimici.
  • Alcuni processi produttivi utilizzano anche l'ammoniaca.
  • Può essere esposto all'ammoniaca durante l'uso di prodotti per la pulizia che la contengono.
  • Altre fonti di esposizione professionale sono l'argentatura degli specchi, la fabbricazione di colle, la concia delle pelli e i forni di nitrurazione.
  • L'ammoniaca viene prodotta come sottoprodotto nella distillazione del carbone, per azione del vapore sulla calciocianamide e dalla decomposizione di materiali azotati.
  • L'ammoniaca è naturalmente presente nella soia (8.600 ppm), nei semi di rosa canina (2.300-2.455 ppm), nel quarto d'agnello e nelle foglie di tabacco (Duke, 1992).

Le perdite di ammoniaca sono in aumento a causa del maggiore utilizzo di refrigeranti naturali rispetto ai gas fluorurati.

(Notizie su apparecchiature di processo e controllo)

Scenari ad alto rischio

  • Le concentrazioni di ammoniaca sono generalmente più elevate negli edifici caldi rispetto a quelli freddi.
  • In uno spazio chiuso, l'ammoniaca può esplodere se viene introdotta una fonte di accensione.
  • Al di fuori di un rilascio accidentale di ammoniaca, il potenziale di esposizione ad alte concentrazioni di ammoniaca è massimo durante l'ingresso in spazi confinati.
  • Tecnicamente parlando, nel momento in cui un lavoratore rompe il piano di un'apertura, è di fatto entrato in uno spazio confinato e, quando si tratta di ammoniaca, i lavoratori devono presumere che gli spazi confinati presentino un ambiente pericoloso.
  • In caso di perdita o di procedura CSE, sarebbe un errore pensare che l'odore distinto dell'ammoniaca sia un segnale di allarme adeguato.
  • I rilevatori di gas sono in grado di misurare le concentrazioni di ammoniaca e di avvertire rapidamente i lavoratori delle variazioni della qualità dell'aria.

Info sul sensore NH3

Tipo: Elettrochimico
Range: 0-100 ppm (risoluzione 0,1 ppm)
Alta gamma: 0-500 ppm (risoluzione di 1 ppm)

Livelli di allarme predefiniti

Allarme basso: 25 ppm
Allarme alto: 50 ppm
STEL - 15 minuti - Limite di esposizione a breve termine: 35 ppm
TWA - Media ponderata nel tempo di 8 ore: 25 ppm 

Blackline dispositivi in grado di rilevare NH3

Domande sul rilevamento di NH3?

CONTATTO

Applicazioni e considerazioni speciali

  • Acqua in lento movimento: Le acque a lento movimento o stagnanti possono presentare elevate concentrazioni di ammoniaca a causa della mancanza di turbolenza e volatilizzazione e del maggiore accumulo di rifiuti metabolici e prodotti di decomposizione, tra cui l'ammoniaca (OMS 1986).
  • Alta densità di pesci: La riduzione del flusso del torrente può concentrare i pesci in pozze o altri rifugi, concentrando l'escrezione dei rifiuti ed elevando le concentrazioni di ammoniaca.
  • Presenza di rifiuti organici: I rifiuti organici sono i resti di qualsiasi organismo un tempo vivente o i loro escrementi. Gli escrementi e le acque reflue sono ad alto contenuto di ammoniaca, quindi la presenza di questo materiale in un corpo idrico può suggerire l'ammoniaca come causa potenziale. Al contrario, il materiale vegetale è tipicamente povero di azoto e i decompositori associati possono assorbire l'ammoniaca e ridurne la concentrazione acquosa. L'identificazione del tipo di rifiuti organici presenti in un corpo idrico aiuta a individuare le cause candidate. Un eccesso di rifiuti organici nell'acqua può dare origine a un colore grigiastro con depositi di fango visibili nelle aree di deposito.
  • Odore sgradevole: L'ammoniaca come gas ha un caratteristico odore pungente (si pensi ai detergenti per finestre e pavimenti). Le concentrazioni di ammoniaca nei corsi d'acqua sono raramente abbastanza elevate da presentare questo odore, ma l'acqua che ha un odore sgradevole, di fogna o di rifiuti organici, può avere concentrazioni relativamente elevate di ammoniaca.
  • Solidi in sospensione: I solidi sospesi provenienti dagli effluenti delle acque reflue o dalle acque di dilavamento possono contenere una quantità elevata di ammoniaca o agire come catalizzatori per la crescita batterica, favorendo l'accumulo di ammoniaca. L'identificazione del tipo di materiale in sospensione presente è importante per individuare le cause.
  • Acqua alcalina, anossica o calda Le caratteristiche dell'acqua che favoriscono la formazione di ammoniaca (ad esempio, l'anossia) o ne aumentano la tossicità (ad esempio, pH e temperatura elevati) sono segni che l'ammoniaca può essere una causa.
  • L'ammoniaca può essere percepita nell'acqua a livelli di circa 35 ppm.

Rischi per la salute e manipolazione dell'NH3

concentrazione
sintomi/effetti
0 - 0,5 ppm
Concentrazioni di fondo tipiche
0,6 - 23 ppm
Di solito può essere rilevato dall'olfatto
24 - 29 ppm
Occasionalmente può essere rilevata irritazione del naso e della gola (2-6 ore di esposizione).
30 - 49 ppm
Leggermente irritante per alcune persone dopo 10 minuti di esposizione.
50 - 71 ppm
Moderatamente irritante per la maggior parte delle persone dopo 10 minuti di esposizione.
72 - 139 ppm
L'irritazione di naso e gola può verificarsi dopo soli 5 minuti di esposizione.
140 - 499 ppm
Per la maggior parte delle persone sarà insopportabilmente irritante dopo 30 minuti.
500 - 1499 ppm
Il naso e la gola subiscono immediatamente una forte irritazione, si verifica lacrimazione (pianto)
1500 - 2499 ppm
Una breve esposizione può provocare un edema polmonare (accumulo di liquido nei polmoni, potenzialmente fatale).
2500 - 4500 ppm
Morte probabile dopo oltre 30 minuti di esposizione
5000ppm +
Spesso provoca un rapido arresto respiratorio e la morte è molto probabile.
icona-primo soccorso
PRIMO SOCCORSO
  • Inalazione: Prendere le precauzioni necessarie per garantire la propria sicurezza prima di tentare il salvataggio (ad esempio, indossare un equipaggiamento protettivo adeguato). Portare la vittima all'aria aperta. Se la respirazione è difficile, il personale addestrato deve somministrare ossigeno d'emergenza. NON permettere alla vittima di muoversi inutilmente. I sintomi dell'edema polmonare possono essere ritardati. Chiamare immediatamente un centro antiveleni o un medico. È necessario un trattamento urgente. Trasportare in ospedale.
  • Contatto con la pelle a causa del gas: sciacquare con acqua tiepida che scorre dolcemente per 5 minuti. Se l'irritazione o il dolore persistono, consultare un medico.
  • Contatto con gli occhi a causa del gas: sciacquare immediatamente l'occhio o gli occhi contaminati con acqua tiepida che scorre dolcemente per 5 minuti, tenendo aperte le palpebre. Se l'irritazione o il dolore persistono, consultare un medico.
icona-pericolo
IN CASO DI RILASCIO ACCIDENTALE
  • Manipolazione: Segnalare immediatamente perdite, fuoriuscite o guasti dell'attrezzatura di sicurezza (ad es. sistema di ventilazione). In caso di fuoriuscita o perdita, indossare immediatamente un respiratore di tipo escape e uscire dall'area. NON lavorare da soli con questo prodotto. Consultare un medico per tutte le esposizioni. I sintomi possono essere ritardati. Evitare il contatto accidentale con sostanze chimiche incompatibili.

RISORSE IN PRIMO PIANO

Ammoniaca gassosa - cosa c'è da sapere su di essa

Leggi l'articolo

Scoprite la tecnologia di rilevamento dei gas combustibili più avanzata e accurata

Guarda il webinar

GAS COMBUSTIBILE E LA SUA RILEVAZIONE LIBRO BIANCO

Scarica il whitepaper

Gas VOC - Proteggere i lavoratori dai pericoli nascosti

GUARDA IL WEBINAR

FOGLIO INFORMATIVO SUI SENSORI PER GAS COMBUSTIBILI E MPS

SCARICA SCHEDA INFORMATIVA

Gas H2S - Cosa c'è da sapere sul solfuro di idrogeno

Leggi l'articolo

Esposizione al solfuro di idrogeno (H2S) nell'industria del petrolio e del gas: Rischi e prevenzione

Leggi l'articolo

Scegliere il giusto rilevatore di gas combustibili per il tuo sito di lavoro

Leggi l'articolo