Il gas CO e il suo sensore

Introduzione al monossido di carbonio

Il monossido di carbonio è un composto chimico con la formula CO. Il monossido di carbonio è incolore, inodore e insapore, per cui è molto difficile da rilevare senza rilevatori di gas specificamente configurati per il CO. È molto tossico e provoca più morti per avvelenamento di qualsiasi altro tipo di avvelenamento. Il rischio di avvelenamento da monossido di carbonio aumenta a temperature più basse. L'avvelenamento da CO viene spesso erroneamente diagnosticato come influenza, a causa della presenza di sintomi simili.

Avere un dispositivo in grado di rilevare il CO è spesso molto importante sul posto di lavoro, altrimenti si può incorrere inconsapevolmente in un'esposizione prolungata. Si tratta di uno scenario particolarmente pericoloso per chi lavora in spazi ristretti, poiché la mancanza di ventilazione potrebbe portare a un accumulo fatale di CO nell'organismo. Il monossido di carbonio, insieme ad altri gas nocivi, è spesso presente negli spazi confinati e deve sempre essere testato prima dell'ingresso. 

Caratteristiche del gas

  • "Killer silenzioso" 
  • Velenoso 
  • Incolore
  • Inodore 
  • Senza sapore 
  • Estremamente infiammabile 
  • Gas compresso 
  • Estremamente tossico 
  • Più leggero dell'aria 
  • Può esplodere se riscaldato 
  • Si lega all'emoglobina ~250 volte più dell'O2
  • Spesso viene mescolato con altri gas che hanno un odore. 
  • Non irritante 
  • Il numero di persone che muoiono a causa del monossido di carbonio è superiore a quello di qualsiasi altro tipo di esposizione a gas.
  • CAS 630-08-0
Simbolo infiammabile GHS WHMIS
Icona GHS WHMIS Tossico
Icona GHS WHMIS Gas compresso
GHS WHMIS Icona Nocivo

Rischi e fonti di CO industriali

  • Sale caldaie  
  • Altiforni
  • Magazzini  
  • Raffinerie di petrolio  
  • Produzione di cellulosa/carta  
  • Acciaio e produzione di altri metalli
  • Produzione di altri prodotti chimici  
  • Lavoratori edili che utilizzano strumenti/attrezzature a combustibile 

Ogni anno, negli Stati Uniti, oltre 400 persone muoiono per avvelenamento da CO e circa altre 50.000 vengono curate in un centro di pronto soccorso.

(Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie)

Scenari ad alto rischio

  • Vicinanza a qualsiasi motore a combustione interna senza un'adeguata ventilazione.
  • Gli spazi confinati presentano un rischio considerevole di esposizione al CO.
  • Il funzionamento delle apparecchiature a combustibile senza un'adeguata ventilazione può portare a un pericoloso accumulo di gas.
  • Lo scarico dei veicoli contiene CO e può accumularsi negli spazi interni.
  • I lavoratori hanno maggiori probabilità di essere esposti al CO durante la stagione fredda a causa dell'uso di apparecchi di riscaldamento (forni, scaldabagni, scaldabagni, stufe portatili non elettriche, ecc.)
  • I gas di scarico dei generatori a gas, Gli scarichi dei generatori, degli utensili e delle attrezzature alimentati a gas emettono CO e possono accumularsi se non sono adeguatamente ventilati.
  • Poiché il monossido di carbonio è più leggero dell'aria, il rischio di esposizione è maggiore in alto rispetto al livello del suolo, in aree prive di ventilazione completa.
  • L'esposizione ripetuta a basse concentrazioni può non causare sintomi immediati, ma può creare problemi a lungo termine. La capacità di trasporto di ossigeno del sangue può essere ostacolata, con conseguenti problemi fisiologici. 

Info sul sensore CO

Tipo: Elettrochimico
Range: 0-500 ppm (risoluzione di 1 ppm)
Alta gamma CO: 0-2000 ppm (risoluzione di 5 ppm)
Idrogeno resistente (CO-H): 0-500 ppm (risoluzione di 1 ppm)
Monossido di carbonio e idrogeno solforato (COSH): CO: 0-500 ppm (risoluzione 1 ppm), H2S: 0-100 ppm (risoluzione 0,1 ppm)

Livelli di allarme predefiniti

Allarme basso: 35 ppm
Allarme alto: 200 ppm
STEL - 15 minuti - Limite di esposizione a breve termine: 50 ppm
TWA - Media ponderata nel tempo di 8 ore: 35 ppm 

Blackline dispositivi in grado di rilevare la CO

Domande sul rilevamento del CO?

CONTATTO

Applicazioni e considerazioni speciali

  • I lavoratori che utilizzano strumenti a combustibile sono ancora più a rischio di avvelenamento da CO quando utilizzano questi strumenti in uno spazio ristretto.  
  • I gas tossici più comuni che si trovano negli spazi confinati sono il monossido di carbonio (CO) e il solfuro di idrogeno (H2S). 
  • Il monossido di carbonio può essere generato da lavori a caldo che comportano la combustione, dal funzionamento di motori a combustione interna all'interno di uno spazio confinato o introdotto nello spazio da un uso improprio delle apparecchiature di ventilazione. 
  • Il gas può accumularsi nei CSE e causare danni ai lavoratori senza che questi se ne accorgano, a causa della mancanza di caratteristiche distinguibili.
  • Quando si verifica un incidente con il monossido di carbonio, anche gli aspiranti soccorritori sono comunemente a rischio. 
  • L'esposizione al CO negli spazi confinati è più frequente durante l'inverno, quando le aree interne sono sigillate per evitare le temperature rigide e si utilizzano apparecchiature di riscaldamento. 
  • I lavoratori devono evitare di utilizzare apparecchiature a gas in spazi confinati, o assicurarsi che siano presenti sensori di CO e una ventilazione adeguata se è necessario utilizzare apparecchiature a gas. 

Rischi per la salute e manipolazione di CO

concentrazione
sintomi/effetti
0 - 34 ppm
Concentrazioni di fondo tipiche, improbabile che provochino danni
35 - 69 ppm
I sintomi fisici, tra cui nausea, mal di testa, vertigini e affaticamento, iniziano dopo 6-8 ore dall'esposizione.
70 - 149 ppm
Allarme di 1-4 ore, i sintomi fisici saranno probabilmente presenti dopo 2-3 ore di esposizione.
150 - 399 ppm
I sintomi fisici sono presenti dopo 1-2 ore dall'esposizione, dopo 3 ore sono pericolosi per la vita.
400 - 799 ppm
Sintomi fisici già dopo 45 minuti dall'esposizione. Dopo 2 ore si perde conoscenza; spesso è fatale dopo 2-3 ore.
800 - 1599 ppm
Sintomi fisici dopo soli 20 minuti di esposizione. Probabilmente sarà fatale dopo 60 minuti
1600 - 6399 ppm
Sintomi fisici in 5-10 minuti di esposizione. La morte è probabile dopo soli 25-30 minuti
6400 - 12799 ppm
1-2 minuti di esposizione provocano sintomi fisici. Morte dopo 10-15 minuti
12800 ppm +
Quasi certamente fatale entro 1-3 minuti dall'esposizione
Icona Monossido di carbonio Primo soccorso
PRIMO SOCCORSO
  • È necessario un trattamento urgente  
  • Chiamare il 911, il medico o il centro antiveleni o recarsi in ospedale.  
  • Se state aiutando la vittima, utilizzate un rilevatore di gas per verificare se il rischio di CO è ancora presente e indossate l'attrezzatura SCBA se lo è prima di un tentativo di recupero. 
  • Spostare la vittima all'aria aperta (vedi sopra).
  • Se la respirazione è difficile per la vittima, il personale addestrato può somministrare ossigeno.
  • Se la vittima ha smesso di respirare, il personale addestrato deve somministrare la RCP o il DAE.
Pericoli di gas monossido di carbonio (CO)
IN CASO DI RILASCIO ACCIDENTALE
  • Evacuare immediatamente l'area e isolarla per proteggere gli altri lavoratori.
  • Eliminare le fonti di calore e di accensione come scintille, fiamme libere, superfici calde e scariche elettrostatiche. 
  • Indossare l'attrezzatura SCBA per arrestare o ridurre la perdita o la fonte. 
  • Abbattere il gas con un getto d'acqua fine. 
  • Segnalare immediatamente perdite, fuoriuscite o guasti dei dispositivi di sicurezza (ad es. sistema di ventilazione).

RISORSE IN PRIMO PIANO

Ammoniaca gassosa - cosa c'è da sapere su di essa

Leggi l'articolo

Scoprite la tecnologia di rilevamento dei gas combustibili più avanzata e accurata

Guarda il webinar

GAS COMBUSTIBILE E LA SUA RILEVAZIONE LIBRO BIANCO

Scarica il whitepaper

Gas VOC - Proteggere i lavoratori dai pericoli nascosti

GUARDA IL WEBINAR

FOGLIO INFORMATIVO SUI SENSORI PER GAS COMBUSTIBILI E MPS

SCARICA SCHEDA INFORMATIVA

Gas H2S - Cosa c'è da sapere sul solfuro di idrogeno

Leggi l'articolo

Esposizione al solfuro di idrogeno (H2S) nell'industria del petrolio e del gas: Rischi e prevenzione

Leggi l'articolo

Scegliere il giusto rilevatore di gas combustibili per il tuo sito di lavoro

Leggi l'articolo